Valutazioni conclusive degli insegnanti della regione della Muntenia meridionale (Romania) che hanno partecipato alle attività dell’ IO3 di MYSS.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

La partecipazione del personale docente della regione della Muntenia meridionale all’attività IO3 del progetto MYSS, una volta completato il questionario informativo e le complesse attività previste dal progetto, ha evidenziato come l’uso delle nuove tecnologie, applicate, attraverso la piattaforma MYSS, alle pratiche educativo-didattiche, conduce a implementare il grado di conoscenze e competenze nei vari ambiti del sapere e concorre alla formazione globale e allo sviluppo delle capacità non solo disciplinari, ma anche transdisciplinari, per l’acquisizione di idonei comportamenti da parte di tutti i soggetti che operano nell’ambito della conoscenza.
Strettamente legato alla competenza digitale, il concetto di e-learning introdotto da MYSS riguarda un settore in progressiva espansione, e cioè quello che vede in stretta relazione la pedagogia con la tecnologia. Con MYSS comprendiamo, in senso ampio, la totalità dei principi educativi basilari con una significativa componente ICT, che sfrutta pienamente la competenza digitale nell’ambito didattico. Inoltre, l’applicazione delle competenze ICT, attraverso la piattaforma MYSS, sulle discipline è finalizzata a stimolare e intensificare la comunicazione a tutti i livelli (insegnante-studente,studente-studente, studente/comunità/società).
Gli insegnanti intervistati sono giunti alla conclusione che l’e-learning promosso attraverso la piattaforma MYSS non vuole sostituire le tradizionali metodologie didattiche, ma rafforzare e implementare il processo di apprendimento. In generale, l’e-learning è stato adottato dalle istituzioni educative come una possibile alternativa alle metodologie tradizionali, e può pertanto potenziare la didattica, senza però mai essere in grado di sostituirla del tutto. Pertanto, è anche questo il significato della piattaforma del progetto MYSS. Si tratta cioè di una piattaforma destinata a sviluppare un apprendimento attivo da parte degli studenti, anche in considerazione del fatto che le attuali generazioni sono già abituate a lavorare con i computer fin da giovane età. Gli insegnanti, pertanto, possono servirsi di questa attitudine affinché gli studenti trascorrino il loro tempo libero in modo più costruttivo, con attività specifiche per ciascuna disciplina o area del curriculum.
I vantaggi della piattaforma MYSS rispetto al sistema educativo tradizionale, come espressamente sottolineato dagli insegnanti della Muntenia meridionale, riguardano i vari metodi pedagogici – i moduli MYSS si basano infatti su una variegata offerta metodologico – didattica – e si è concluso che, in generale, il processo educativo diventa incisivo ed efficace all’80% sia attraverso l’ascolto, la visione e l’interattività, sia se si tratta di materiale innovativo e/o se viene individuato uno specifico percorso di apprendimento (in quanto ogni singolo studente ha il proprio ritmo e stile di assimilazione), inoltre, un ulteriore vantaggio rilevato consiste nella gestione delle tempistiche nella didattica, con la possibilità di completare con gradualità dei corsi, che possono essere altresì ripetuti, nonché di poter beneficiare di feedback rapidi e permanenti. Tra gli svantaggi, i docenti citano il fatto che i moduli MYSS richiedono esperienza nel campo dell’utilizzo dei computer e comportano elevati costi di progettazione e manutenzione.
In conclusione, la partecipazione degli insegnanti all’IO3 ha focalizzato un aspetto importante e cioè che MYSS offre opportunità di apprendimento, formazione e progettazione con l’aiuto del mezzo informatico, particolarmente gradito da parte degli studenti. Inoltre, i moduli MYSS risultano facilmente accessibili e promuovono la partecipazione al processo educativo.

Newsletter.

Comunicati stampa.

Download.